Hypnos

"Hypnos, il custode dell'enigma"

Hypnos, prima di divenire custode dell’enigma assoluto dell’uomo, fu il primogenito di Ananke (.. link opera..)figlio di una necessit√† imperiosa della specie. Lo troviamo citato nell’ Iliade. “Nel libro 14 dell’Iliade di Omero, Era promette Pasitea in matrimonio ad Hypnos, il dio del sonno, in cambio di un favore: fare addormentare Zeus per poter giacere con lui. Pasitea rappresenta una splendida ragazza, personificazione del riposo e della meditazione inconscia. Hypnos sposa Pasitea, diventando il simbolo del benessere del sonno profondo. ” Queste trasposizioni tra mito e fisiologia del buon riposo (Hypnos:sonno/Pasitea:riposo del sonno profondo) descrivono la potenza dell’immaginario in cui si muoveva questo dio; nell’ enigma, appunto, dell’inconscio stesso. Egli, da figlio della necessit√† del riposo, diventa custode depositario del nostro ricordo dei sogni, sposato con la meditativa Pasitea, portandoci sempre alla veglia con rinnovate energie fisiche e mentali, e se parlaste con Freud, anche un buon malloppo di materiale clinico, perch√® digitali o meno, il sogno prevarica le comprensioni della veglia !!

Dimensioni

40 x 60 x 1,5/cm

Tecnica

Tecnica mista su telaio. (cotone poliestere)