Tyche

Tyche,
La figlia
degli istanti

La definisco “figlia degli istanti” immaginandola esistere in una dimensione dello spazio, essendo lo spazio il teatro della razza umana, in cui il tempo, nelle sue tre declinazioni (Passato, presente e futuro) sia racchiuso appunto nel suo scorrere eterno, equilibrato, preciso.Preso l’istante in cui si percepisce scorrere un secondo, i tre stadi di tempo non esistono per la nostra percezione. Esplico: non è possibile attraverso i sensi accedere al mondo della Tyche, solo se non corrompendo, ma si può far del bene, per poter osare nello sperare che vi verrà fatto del bene. Alcuni lo chiamano Karma. Tenete presente che della fortuna si dice a gran voce essere cieca… Un pò come l’amore… Un pò come tante cose che non possiamo scrutare nel loro intimo, in definitiva… Verso le quali è presto venir ciechi! Bè, lì esiste la Tyche.

Dimensioni

40x60x0,5 /cm

Tecnica

Tecnica mista su cartone telato